Biella 19 – 20 maggio 2021

TRENTA1212 si ferma a Biella, città natale ed elettiva per il mio lavoro.
Ed è in Via Cernaia 48 che troverò il modo per raccontarvi un pezzetto di storia biellese, fatta di ricordi e sempre nuove curiosità.
A Biella, nella settimana dal 24 al 30 maggio, sarò presente con

  • CORSO KINTSUGI, TECNICA MODERNA, 4 ORE
  • MOSTRA DI OPERE KINTSUGI
  • FESTA DEI 30 ANNI!
  • RESIDENZA D’ARTISTA. Mi troverete per una intera settimana a lavorare alle mie opere, potremo incontrarci per conoscerci, per conoscere il mondo del restauro, potrete portarmi le vostre opere per un preventivo di restauro. Potremo, prima tutto, berci una tazza di tè insieme.

“After the Night” restauro Kintsugi per l’artista Francesco Vullo

Ho conosciuto Francesco Vullo durante uno dei miei corsi online di tecnica moderna, e da lì è nata la richiesta di restaurare con Kintsugi tradizionale, oro puro, una lama circolare in metallo di 30 cm di diametro, rotta nel laboratorio di un fabbro durante una lavorazione artigianale.

La lama era stata precedentemente saldata ma la saldatura non era stata efficace: ho deciso, per sicurezza su un materiale insolito per Kintsugi tradizionale, di usare una resina per metalli per l’incollaggio.

After the Night, restauro Kintsugi tradizionale per l’artista Francesco Vullo Foto di Stefano Marino
Leggi tutto ““After the Night” restauro Kintsugi per l’artista Francesco Vullo”

Restauro Kintsugi tazze giapponesi

Come ci si approccia a due ceramiche rotte in tanti pezzi, senza sapere se tutti presenti o lacunosi?

Sono partita da una fase di studio dei frammenti, incollandoli preventivamente con scocht di carta fino a ritrovare la forma iniziale.
Per incollare i cocci ho scelto di lavorare a piccoli step, incollando pochi pezzi alla volta con farina di riso riscaldata unita a lacca urushi – NORI URUSHI-, poi polimerizzata nel muro (25° e 80% di umidità) per 5 giorni. Il lavoro di incollaggio si è quindi svolto in 3 fasi, fino alla completa ricostruzione.

Leggi tutto “Restauro Kintsugi tazze giapponesi”

Torino 3 -9 maggio 2021

TRENTA1212 inizia a Torino.

PROGRAMMA

-Da lunedì 3 maggio esposizione opere Kintsugi Chiaraarte a Torino in via del Carmine 11, presso Container di Antonietta Altamore

– Da martedì 4 maggio esposizione opere Kintsugi Chiaraarte in Via Cibrario 35, 10074 Lanzo Torinese presso Manifactura Bijoux di Elena Imberti
– ore 17-18 Visita guidata con guida turistica Chiara Perin con Cityfriend a Lanzo
Per iscrizioni e informazioni cityfriend19@gmail.com

Da venerdì 7 maggio, sarò presente a Spazio Mandorla, a Torino, Via Claudio Luigi Berthollet, 11 con mostra e residenza d’artista – musica Marco Gonella-

Introduzione all’arte Kintsugi: corso di tecnica moderna

  • sabato 8 maggio ore 9-12
    Una versione nuova del corso di tecnica moderna Kintsugi, tre ore intense che vi introdurranno nel mondo giapponese: lasceremo fuori dalla porta la fretta e ci concentreremo nella calma dello studio delle fragilità e del loro restauro dorato.

Introduzione all’arte Kintsugi: corso di tecnica tradizionale

sabato 8 maggio ore 14-18
domenica 9 maggio ore 9-12 / 13- 16
Nove ore di corso diviso in due giorni, tre ceramiche su cui lavorare, un approccio tradizionale, lo studio dei materiali, la costruzione del muro, la lacca urushi, la polvere d’oro.Senza fretta, in un ambiente tranquillo e dedicato.


Mi troverete per una intera settimana a lavorare alle mie opere, potremo incontrarci per conoscerci, per conoscere il mondo del restauro, potrete portarmi le vostre opere per un preventivo di restauro.
Potremo, prima tutto, berci una tazza di tè insieme.
Per informazioni scrivi a info@chiaraarte.it 

Grande piatto – S. Stefano di Camastra, firmato “Messina” – restauro Kintsugi

Affrontare il restauro di un piatto di grandi dimensioni non è mai facile.
Le complicazioni vanno dallo stoccaggio, dal tavolo di lavoro, dai materiali e loro tenuta, e anche, semplicemente, dalla movimentazione.
Vista la complessità del piatto, e il peso, ho optato per un incollaggio moderno con resina epossidica. Credo che sia dovere del restauratore non fossilizzarsi su una tecnica ma decidere, volta per volta, quella più consona: moderno e antico possono fondersi bene e venirsi reciprocamente in aiuto.

Grande piatto S. Stefano di Camastra, firmato “Messina” – misure: diametro 58cm – h: 5cm

L’uso della resina epossidica mi ha permesso di controllare meglio la tenuta: per tutte le altre fasi ho dovuto costruire un muro apposta di grandi dimensioni, non perfetto in quanto a stabilità di temperatura e umidità e questo avrebbe potuto compromettere la colla (MUGI Urushi)

Leggi tutto “Grande piatto – S. Stefano di Camastra, firmato “Messina” – restauro Kintsugi”

Restauro Kintsugi con tecnica tradizionale: corso base e corso completo

Restauro Kintsugi con tecnica tradizionale – corso base

Durata del corso: 12 ore (da svolgersi in due giorni consecutivi)

Numero massimo allievi: 6

Questo corso offre agli allievi la conoscenza base sulla storia e l’evoluzione del restauro Kintsugi. Si compone di una parte teorica, in cui verranno ripercorse le tappe che hanno portato alla nascita della tecnica, si apprenderanno le informazioni di base sull’arte ceramica giapponese, sulla cerimonia del té (strettamente legata al Kintsugi). La parte pratica verterà su rottura, uso della lacca urushi, restauro e uso della polvere d’oro imitazione.

Questo corso prevede che alcune fasi della lavorazione vengano eseguite su oggetti già in fase di restauro, dati i lunghi tempi di polimerizzazione della lacca urushi.

Scarica qui il programma completo.

***

Restauro Kintsugi con tecnica tradizionale – corso completo

Durata del corso: 16 ore (da svolgersi in 4 settimane)

Numero massimo allievi: 6

Questo corso offre agli allievi uno sguardo approfondito sulla storia e l’evoluzione del restauro Kintsugi. Si compone di una parte teorica, in cui verranno ripercorse le tappe che hanno portato alla nascita della tecnica, si apprenderanno le informazioni di base sull’arte ceramica giapponese, sulla cerimonia del té (strettamente legata al Kintsugi). La parte pratica verterà su rottura, uso della lacca urushi, restauro e uso della polvere d’oro imitazione.

La durata di questo corso è determinata dai tempi di polimerizzazione della lacca urushi. Gli allievi lavoreranno su un unico oggetto dall’inizio alla fine del corso.

Scarica qui il programma completo.

Corsi individuali online “Kintsugi, l’arte di riparare con l’oro”

CORSO IN ITALIANO

Corsi individuali: la lezione avverrà nella data e orario scelta dall’allievo in accordo con l’insegnante-

2 ore, corso di tecnica Kintsugi moderna, lezione teorica e pratica
(clicca per leggere il programma)
Corso base per apprendere la tecnica moderna giapponese di restauro kintsugi, comprensivo del kit
Acquista qui

2 ore, corso di tecnica Kintsugi tradizionale, lezione teorica
(clicca per leggere il programma)
Due ore di lezione solo teoriche, si toccheranno argomenti di arte, storia, cultura, materiali e tecnica

5 ore, corso di tecnica Kintsugi tradizionale, lezione teorica e pratica, senza kit (clicca per leggere il programma)
Corso base per apprendere la tecnica tradizionale giapponese, con l’uso dei materiali della tradizione. In questa versione l’allievo recupera i materiali per conto proprio.
Il corso si sviluppa su 4 settimane per i tempi lenti della lacca urushi.

5 ore, corso di tecnica Kintsugi tradizionale, lezione teorica e pratica, con kit (clicca per leggere il programma)
Come il corso precedente ma comprende il kit con i materiali d’uso.

Restauro Kintsugi con tecnica moderna

Durata del corso: 4 ore (da svolgersi consecutive)

Numero massimo allievi: 10

Questo corso offre agli allievi la conoscenza base sulla storia e l’evoluzione del restauro Kintsugi. Si compone di una parte teorica, in cui verranno ripercorse le tappe che hanno portato alla nascita della tecnica, si apprenderanno le informazioni di base sull’arte ceramica giapponese, sulla cerimonia del té (strettamente legata al Kintsugi). La parte pratica verterà su rottura, uso di resina epossidica, restauro e uso della polvere d’oro imitazione.

Scarica qui il programma completo.

La tradizione Kintsugi per Toyota Italia

Doroppu, una forma a goccia con i colori del Giappone, un’opera di design che è anche un premio, nasce dalle menti creative dell’agenzia The Partnership di Roma per un ambizioso progetto Toyota per le olimpiadi 2020 di Tokyo: The Unbreakable.

Doroppu è una ceramica che si infrange a terra e cadendo si rompe in mille pezzi.
Sono gli atleti del Toyota Team a farla cadere, e nel cadere raccontano le loro difficoltà, la strada in salita, quel momento dove hanno pensato di non farcela.
Le mie mani sono la ricomposizione, le mie mani raccolgono, mettono insieme, lentamente, con il tempo della lacca urushi e l’oro del Kintsugi, i Doroppu; così le vite dei campioni tornano a splendere, nuovi nella dorata fragilità.
Unici, come si è dopo aver cambiato strada e aver ritrovato il proprio centro.

L’arte Kintsugi tradizionale Kintsugi è una tecnica antica giapponese, risale alla fine del 1400. Utilizza materiali della tradizione, lacca urushi, farina, tonoko e polvere d’oro, o polvere d’argento (Gintsugi)
Così com’era, così si usa ora, rispettando tempi e pazienza, con utensili e materiali che negli anni sono rimasti invariati. E questo non per mancanza di progresso ma per rispetto, rigoroso e sacro, della tradizione.

Leggi tutto “La tradizione Kintsugi per Toyota Italia”