Milano. 14-20 gennaio 2022

TRENTA1212 Milano, settima tappa

Da venerdì 14 gennaio a giovedì 20 gennaio 2022

orario 10-17.30

L’arte kintsugi arriva a Milano.

Chiara Lorenzetti, restauratrice di ceramica, celebra trent’anni di attività con il progetto Trenta 1212, il cui itinerario tocca, in un anno, 12 città italiane.

La settima tappa del viaggio, iniziato a Torino a maggio, proseguito per Biella, Cuneo, Bussana Vecchia ,Udine e Firenze, è Milano dal 14 al 20 gennaio 2022.

L’artista sarà ospite nello storica Casa Museo Boschi Di Stefano, in via Giorgio Jan 15. Il progetto, patrocinato dall’associazione DcomeDesign, affronterà il tema della forza della fragilità.
La mostra delle opere in ceramica dell’artista Lorenzetti dialogheranno con le ceramiche di Marieda Di Stefano: saranno esposte nel laboratorio di ceramica di Marieda in occasione della prima mostra delle sue opere.

Programma

Da venerdì 14 a giovedì 20 gennaio 2022

ore10-17.30

Mostra opere Kintsugi Chiaraarte (ingresso libero)

Residenza d’artista: l’artista sarà presente tutti i giorni con il suo laboratorio. Lavorerà ad alcuni restauri e sarà a disposizione per spiegazioni e dimostrazioni.

Formazione dedicata sull’arte Kintsugi tradizionale, brevi lezioni personali su prenotazione.

Corso di Introduzione all’arte Kintsugi moderno: tre ore (corso a pagamento)

Sabato 15 gennaio, 10-13

Domenica 16 gennaio 10-13

—————————————-

EVENTO:

Sabato 15 gennaio, ore 14,30 (ingresso libero, green pass richiesto, prenotazione a c.casaboschi@comune.milano.it)

Andrea Pusateri: dialogo sulla forza della fragilità. Andrea Pusateri, sportivo, membro del Toyota Team, è paraciclista italiano e da pochi mesi ha compiuto l’impresa di Iron Man a Barcellona. La sua forza risiede nel suo sorriso contagioso e nella sua determinazione: un vero esempio per tutti.

Sabato 15 gennaio, ore 16,00 (ingresso libero, green pass richiesto, prenotazione a c.casaboschi@comune.milano.it)

Cerimonia del tè: la cerimonia del tè sarà realizzata da Alberto Moro, presidente di Giappone in Italia.

Per informazioni

info@chiaraarte.it

3495830059

FIRENZE – 4- 10 OTTOBRE 2021

Sesta tappa TRENTA1212 – Firenze

L’arte kintsugi arriva a Firenze.
Chiara Lorenzetti, restauratrice di ceramica, celebra trent’anni di attività con il progetto Trenta 1212, il cui itinerario tocca, in un anno, 12 città italiane.
La sesta tappa del viaggio, iniziato a Torino a maggio, proseguito per Biella, Cuneo, Bussana Vecchia e Udine, è Firenze, dal 4 al 10 ottobre.
L’artista sarà ospite nei locali de Il Conventino, in via Giano della Bella 20.


Il Programma
Da LUNEDÌ 4 a DOMENICA 10 ottobre 2021 (ore 9 – 20)
Mostra opere Kintsugi Chiaraarte
Residenza d’artista

GIOVEDÌ 7 ottobre
ore 16 – Tour guidato di un luogo insolito di Firenze a cura di Cityfriend, startup dedicata all’organizzazione di esperienze inclusive e accessibili.
(vedi qui il programma e prenota)
ore 18 “Come oro nelle crepe”: dialogo sulla fragilità
Gioia di Biagio, artista, dialoga con Luisa Pavesi

SABATO 9 ottobre (ore 9 – 12)
Introduzione all’arte Kintsugi: CORSO DI TECNICA MODERNA

SABATO 9 (14-18)
DOMENICA 10 (9-12 / 13-16)
Introduzione all’arte Kintsugi: CORSO DI TECNICA TRADIZIONALE, 10 ore (due giorni).

RESIDENZA D’ARTISTA
mi troverete a lavorare alle mie opere, potremo incontrarci per conoscerci, per conoscere il mondo del restauro, potrete portarmi le vostre opere per un preventivo di restauro.
Potremo, prima tutto, berci una tazza di tè insieme.

Per informazioni e costi contattami a
info@chiaraarte.it
3495830059

VILLACACCIA DI LESTIZZA – 10 LUGLIO/ 21-22 agosto

Anteprima de Avostanis il 10 luglio presso Associazion Culturâl Colonos a Villacaccia di Lestizza (Udine), con l’inagurazione della mostra “Kintsugi, l’arte di rendere unica la fragilità.”
Dialoghi con Chiara Lorenzetti, artista Kintsugi e Gianpaolo Gri, antropologo, sul restauro, rattoppo, sul rimettere insieme.

La mostra sarà visitabile durante tutte le attività del mese di AVOSTANIS

21-22 AGOSTO
– Corso di Introduzione all’arte Kintsugi moderno, 3 ore
– Corso di Introduzione all’arte Kintsugi tradizionale, 10 ore

Richiedere informazioni a info@colonos.it 

BUSSANA VECCHIA – 23-29 LUGLIO 2021

QUARTA TAPPA TRENTA1212 – Bussana Vecchia

Sarò a LABORATORIO APERTO, dietro all’atelier di Daniela Mercante e vicino alla chiesa piccola.


  • Laboratorio sempre attivo: sarò presente tutti i giorni dalle 10 alle 22 con il mio laboratorio per chiacchierare d’arte e di Kintsugi
  • Mostra opere Kintsugi Chiaraarte
  • Mostra fotografica FRAGILE: Ilaria di Biagio fotografa sua sorella Gioia raccontando la sua fragilità.
  • Corso di Introduzione all’arte Kintsugi moderno, 3 ore – su prenotazione-
  • Corso di Introduzione all’arte Kintsugi tradizionale, 10 ore – su prenotazione-


Mi troverete a lavorare alle mie opere, potremo incontrarci per conoscerci, per conoscere il mondo del restauro, potrete portarmi le vostre opere per un preventivo di restauro.

Per informazione contattami a info@chiaraarte.it
Cell: 3495830059

CUNEO – 16-20 giugno

TERZA TAPPA TRENTA1212, Cuneo

Sarò a Fondazione Casa Delfino, in Corso Nizza 2, Cuneo con una serie di eventi e corsi

  • Laboratorio sempre attivo: sarò presente tutti i giorni dalle 9 alle 19.30 con il mio laboratorio per chiacchierare d’arte e di Kintsugi
  • MostraopereKintsugi Chiaraarte e due opere del mio maestro Hiroki Kyiokawa di Kyoto
  • Mostra fotografica FRAGILE: Ilaria di Biagio fotografa sua sorella Gioia raccontando la sua fragilità.
  • Corsodi Introduzioneall’arteKintsugi moderno,3ore – sabato 19 giugno 9-12
  • Corso di Introduzione all’arte Kintsugi tradizionale, 10 ore – giovedì 17 giugno 14-18 / venerdì 18 giugno 9-12/ 13-16

Per maggiori informazioni

mail: info@chiaraarte.it

cell: 3495830059

Biella 24-30 maggio 2021

TRENTA1212 si ferma a Biella, città natale ed elettiva per il mio lavoro.
Ed è in Via Cernaia 48 che troverò il modo per raccontarvi un pezzetto di storia biellese, fatta di ricordi e sempre nuove curiosità.

MARTEDI 25:
– creazione video Kintsugi Chiaraarte con Ludovica Renaldo (evento privato)

MERCOLEDI 26:
-incontro con Nicole Orlando, atleta paralimpica, ballerina, modella, #vietatodirenoncelafaccio
– laboratorio Kintsugi dedicato ai bottegai della Bottega dei Mestieri – progetto “DoniAmo un abbraccio”, evento creato da alcune imprenditrici di CNA Impresa Donna Biella.

GIOVEDI 27:
– incontro con Special Olympics Biella
– Esposizione di opere Kintsugi presso Erboristeria Millefoglie, Piazza Vittorio Veneto, 1 – evento in collaborazione con Donne Nuove.

SABATO 29:
9-19
“SUL TORRENTE”
Mostra evento di opere Kintsugi Chiaraarte e incontro con Lanfranco Lorenzetti.
Via Cernaia 48, Terzo Paradiso.
Evento su prenotazione
3495830059
info@chiaraarte.it

Possibilità di corsi personalizzati di
– Introduzione all’arte Kintsugi, tecnica moderna, 3 ore
– Introduzione all’arte Kintsugi, tecnica tradizionale, 10 ore (due giorni)In Via Novellino 16, nel mio laboratorio, mi troverete per una intera settimana a lavorare alle mie opere, potremo incontrarci per conoscerci, per conoscere il mondo del restauro, potrete portarmi le vostre opere per un preventivo di restauro. Potremo, prima tutto, berci una tazza di tè insieme.
Per informazione e visita
3495830059
info@chiaraarte.it

Cityfriend è partner del progetto Trenta 1212 e sarà presente nei luoghi del tour con le guide e i facilitatori a disposizione di tutte le persone che desiderano vivere in modo personalizzato queste esperienze.

I luoghi in cui si può incontrare l’artista e vedere le sue opere sono privi di barriere architettoniche ed è possibile richiedere un facilitatore Cityfriend per vivere al meglio le attività proposte nella settimana.

Chi desidera avere il servizio personalizzato di assistenza per partecipare ai corsi di Chiara Lorenzetti può scrivere a cityfriend19@gmail.com per verificare i costi e la disponibilità di un facilitatore adatto alle proprie esigenze.

Torino 3 -9 maggio 2021

TRENTA1212 inizia a Torino.

PROGRAMMA

-Da lunedì 3 maggio esposizione opere Kintsugi Chiaraarte a Torino in via del Carmine 11, presso Container di Antonietta Altamore

– Da martedì 4 maggio esposizione opere Kintsugi Chiaraarte in Via Cibrario 35, 10074 Lanzo Torinese presso Manifactura Bijoux di Elena Imberti
– ore 17-18 Visita guidata con guida turistica Chiara Perin con Cityfriend a Lanzo
Per iscrizioni e informazioni cityfriend19@gmail.com

Da venerdì 7 maggio, sarò presente a Spazio Mandorla, a Torino, Via Claudio Luigi Berthollet, 11 con mostra e residenza d’artista – musica Marco Gonella-

Introduzione all’arte Kintsugi: corso di tecnica moderna

  • sabato 8 maggio ore 9-12
    Una versione nuova del corso di tecnica moderna Kintsugi, tre ore intense che vi introdurranno nel mondo giapponese: lasceremo fuori dalla porta la fretta e ci concentreremo nella calma dello studio delle fragilità e del loro restauro dorato.

Introduzione all’arte Kintsugi: corso di tecnica tradizionale

sabato 8 maggio ore 14-18
domenica 9 maggio ore 9-12 / 13- 16
Nove ore di corso diviso in due giorni, tre ceramiche su cui lavorare, un approccio tradizionale, lo studio dei materiali, la costruzione del muro, la lacca urushi, la polvere d’oro.Senza fretta, in un ambiente tranquillo e dedicato.


Mi troverete per una intera settimana a lavorare alle mie opere, potremo incontrarci per conoscerci, per conoscere il mondo del restauro, potrete portarmi le vostre opere per un preventivo di restauro.
Potremo, prima tutto, berci una tazza di tè insieme.
Per informazioni scrivi a info@chiaraarte.it 

MILANO DESIGN WEEK 2019

In occasione della Milano Design Week 2019, l’associazione DcomeDesign nello storico spazio della Biblioteca Umanistica di Santa Maria Incoronata nel cuore del Brera Design District, presenta la mostra DcomeDesign RELOADED ARTIERE_CRAFTSWOMEN, rinnovando la sua mission di promozione e diffusione della creatività.
Reloaded infatti significa proprio ricaricare, aggiornare, proponendo un terreno di incontro e confronto tra donne progettiste, nella diversa accezione di artigiane/artiste e designer e diventando un punto di riferimento come “centro di ricerca” generatore di idee e progetti.
Donne definite artiere | craftswomen – neologismo al femminile di craftsman – un termine che vuole proprio qualificare e circoscrivere l’arte del sapere fare che sempre più sta acquistando terreno nei confronti del design prodotto in serie. Artigiane – artiste che sanno coniugare intelletto – nel guardare “dentro” alle cose, fatto a mano e passione per un lavoro creato e realizzato con il cuore.
Le Artiere di DcomeDesign: 
Stefania Bassi 
Graziella Bellotti 
Cristina Busnelli 
Claudia Co Mastrangelo
Anna Consonni 
Livia Crispolti 
Manuela Di Loreto 
Antonella Ferrara 
Francesca Fossati 
Eleonora Ghilardi 
Franca Goppion 
Anna Guglielmetti 
Chiara Lorenzetti 
Alba Rosa Mancini 
Eva Munarin
Michela Muzzi 
Enrica Noceto
Marta Servadei 
Sabrina Sguanci Baroni 
Angela Simone
Francesca Tronca
Peppa Vey
IDEE MIGRANTI ONLUS 
IMPRONTE ASSOCIAZIONE CULTURALE

A fare da cornice alle artiere di DcomeDesign, un marchio – Adele-C – o meglio una donna – Adele Cassina – imprenditrice e figura storica del design italiano, che con i suoi prodotti continua a fare grande il Made in Italy.

Cocktail offerto da Nicoletta Rossi con “Osteria della Buona Condotta” e Patrizia Legnaro con i particolarissimi vini vulcanici del suo progetto d’impresa “UVA”

Scarica la cartella stampa

L’arte Kintsugi a OPUS IN ARTEM LOFT

OPUS IN ARTEM LOFT

è lieta d´invitarVi all´esposizione con
tele di Luca Gastaldo e opere KINTSUGI di Chiara Lorenzetti,
Giovedì, 20 giugno 2019, dalle 18.30 alle 22.30

Opus in Artem – Via Leonardo Bistolfi, 49 – 20134 Milano – Cit. 28
Info: +39 366 18 300 31

Saranno presenti entrambi gli artisti che illustreranno le loro tecniche.

La mostra sarà visibile ad appuntamento fino al 3 luglio 2019.

Gli artisti

Luca Gastaldo nasce nel 1983 a Milano. Nel 2003 si diploma al Liceo Artistico Sacro Cuore di Milano. Nel 2008 si laurea in pittura all`Accademia di Belle Arti di Brera. Attualmente vive e lavora a Lugano.

<< Una delle domande che spesso viene fatta a un artista è da dove nasce la sua ispirazione, cosa lo spinge a rappresentare certi soggetti, certe tematiche rispetto ad altre. Non credo si possa trovare una spiegazione esaustiva. Personalmente ritengo più affascinante conoscere il valore che ha l’opera per chi la realizza, se risponde solamente a un piacere estetico o se è ricerca di un significato più profondo. Le mie opere partono da situazioni vissute, luoghi da me visti, libri letti, film. I miei scorci non sono riconducibili ad un luogo preciso, reale ed unico; sono un assemblaggio fra realtà, ricordo e desiderio. Esperienze personali che attraverso il filtro della memoria desidero suscitino emozioni universali. Una situazione vissuta e lasciata sedimentare nel ricordo è come se subisse una pulizia, il tempo che passa funge da filtro, elimina tutti quei particolari che non sono fondamentali e vivi nella memoria di una esperienza. >>

“Le cose si scoprono attraverso i ricordi che se ne hanno, ricordare una cosa significa vederla, ora soltanto, per la prima volta” (C. Pavese)

Chiara Lorenzetti, artista-restauratrice, nasce artisticamente nel 1991 a Biella. Pratica l’arte Kintsugi sia su ceramiche di proprietà di clienti che su ceramiche di artisti ceramisti; ha creato la linea “Imperfetti”: l’artista restauratrice rompe ceramiche con difetti di cottura che i ceramisti scartano, per poi ricomporle con lacca urushi e polvere d’oro puro.

Kin: oro; tsugi: riparare; Kintsugi significa letteralmente riparare con l’oro. La tecnica tradizionale giapponese, della fine del 1400, richiede l’uso di lacca urushi, una lacca estratta dalla pianta Rhus Verniciflua, mescolata con farina di riso e tonoko (polvere di argilla) per incollare e stuccare le ceramiche. Solo alla fine di un procedimento che comporta diverse settimane di lavorazione, la polvere d’oro puro viene fatta aderire alla lacca, ottenendo un risultato molto durevole e resistente all’acqua e adatto a contenere alimenti. La filosofia giapponese che racconta l’arte Kintsugi è il mono no aware, ovvero l’empatia per gli oggetti. L’artista di Kintsugi si prende cura della ceramica rotta unendo le storie del ceramista che l’ha creata e del suo proprietario, con la finalità di ridare all’oggetto la funzione che aveva prima di rompersi. È una tecnica che accetta la fragilità, la rende preziosa ma inevitabile come passaggio della vita, nella quale ogni cosa è destinata a finire.

La prima pagina di un diario di viaggio

Sono passati ormai più di due mesi dal mio primo sensazionale viaggio in Giappone. Ho racconti, ricordi ed emozioni vivissimi ma ancora non riesco a metterli per iscritto.
In parte è la mancanza di tempo, perchè il tempo è sempre poco e quello che ho lo dedico a restaurare ceramiche; in parte è che i ricordi sono tantissimi e non so come descriverli, se ordinarli o lasciarli liberi di vivere secondo il loro istinto.

Oggi, nel blog della Rete al femminile Biella provo a descriverne alcuni. Un viaggio che mi ha insegnato tanto, che porterò sempre con me.

tempio argento

“Cosa succede dentro di noi all’arrivo di una notizia positiva e inaspettata?
All’inizio siamo incredule, pensierose, ci affrettiamo a capire se sia uno scherzo o no e, infine, siamo senza parole.
O meglio, io sono rimasta senza parole quando Yu Akao mi ha spiegato il significato del biglietto che mi stava consegnando.

“Chiara san sei stata invitata in Giappone per partecipare al programma di Tv Tokyo, Nipponikitai! (Chi vuole venire in Giappone)”
Vuoi che ti racconti dall’inizio come è andata? Cercherò di essere breve anche se le emozioni che ancora sono dentro di me, se esplodessero, brevi non sarebbero affatto.

Il mio incontro con il Kintsugi
Da qualche anno ho iniziato a lavorare con la tecnica Kintsugi, arte giapponese che consiste nel riparare ceramiche con lacca urushi e polvere d’oro. Ho imparato da sola, guardando video (pochi), leggendo qualche informazione (pochissime); ho usato i miei 27 anni di restauro per provare, fallire, riprovare, riuscire. Quando ho raggiunto una buona conoscenza, ho raccontato la mia arte nel web. Con costanza: ogni giorno un post, approfondimenti sul sito, foto su Instagram, ho scritto un manuale dedicato.

Ed è proprio nel web che Tv Tokyo mi ha trovata: appassionata di cultura giapponese, autodidatta, mai stata in Giappone, la protagonista perfetta per il loro programma. (continua qui)